Come fare a: - domande frequenti (FAQ)

Qui di seguito alcune domande che i nostri soci ci pongono di frequente con le relative risposte:

Come ottenere l’abbonamento agevolato per i mezzi pubblici Bus Italia (ex corriere SITA e autobus urbani ed extraurbani APS)?

Prima di tutto è necessario farsi rilasciare dal settore Mobilità della Provincia di Padova (con sede in piazza Antenore) una tessera con scadenza decennale del costo di 10 euro. Per quest’operazione sono necessarie 2 fototessere e il verbale dell’invalidità o cecità. Sarà inoltre necessario compilare un modulo predisposto dalla Provincia. Occorre quindi recarsi presso le rivendite della società che fornisce i servizi dei mezzi pubblici ( in via Rismondo 26, per i mezzi APS e presso l’autostazione delle corriere per i mezzi SITA). Lo sconto previsto sull’abbonamento ai mezzi SITA è dell’80%, mentre quello sull’abbonamento ai mezzi APS varia in base alla residenza del richiedente.

A cosa serve la tessera blu 28C e come fare per ottenerla?

La tessera 28C dà diritto ad uno sconto sui biglietti dei treni, sia nel caso in cui una persona disabile viaggi da sola, sia nel caso in cui venga accompagnata. Ha scadenza quinquennale e può essere ritirata presso la sezione provinciale dell’Unione Ciechi. Per i soci il rilascio è gratuito, mentre per i non soci è previsto il pagamento delle spese di segreteria.

Come richiedere l’assistenza disabili per un viaggio in treno?

E’ possibile richiedere il servizio di assistenza disabili attraverso le seguenti modalità. - recandosi direttamente presso una delle 14 Sale Blu presenti sul territorio. - telefonando al Numero Verde delle Sale Blu di RFI : 800 90 60 60 - inviando una mail ad una delle 14 Sale Blu. - telefonando al numero unico nazionale di RFI 199 30 30 60 - rivolgendosi a Trenitalia tramite il Call Center : 199 89 20 21 opzione 5 oppure 06/3000 per le utenze non abilitate all'199 L’assistenza dev’essere richiesta non meno di 24 ore prima della partenza.

Come procurarsi il contrassegno disabili per la zona ZTL a Padova?

E’ necessario recarsi personalmente all’ufficio ZTL. Per la compilazione della richiesta è necessario un certificato di invalidità o cecità, nonché due fototessere. Il rilascio del contrassegno è immediato e gratuito. RESIDENTI a Padova All'atto del rilascio del contrassegno il disabile comunica all'ufficio Ztl, i numeri di targa dei veicoli che intende abitualmente utilizzare (fino ad un massimo di 2). In caso di utilizzo di veicolo diverso da quello già autorizzato al transito in Ztl, è necessario comunicare all'ufficio Ztl la nuova targa via fax al numero 049 8237725, o via mail utilizzando l'apposito modulo, anche a posteriori, nelle 48 ore successive al transito. NON RESIDENTE A PADOVA CHE DEVE ACCEDERE ABITUALMENTE (almeno una volta la settimana) ALLA ZTL Tramite fax, al numero 049 8237725 o posta, il disabile comunica all'ufficio Ztl i numeri di targa dei veicoli che intende abitualmente utilizzare (fino ad un massimo di 2). I veicoli verranno autorizzati al transito in ztl fino alla data di scadenza del contrassegno. Una volta ottenuto il rinnovo presso il Comune di residenza, è necessario comunicare la nuova scadenza all'ufficio ztl con apposito modulo. In caso di utilizzo di veicolo diverso da quello già autorizzato al transito in Ztl, è necessario comunicare all'ufficio Ztl la nuova targa via fax al numero 049 8237725, o via mail utilizzando l'apposito modulo, anche a posteriori nelle 48 ore successive al transito. NON RESIDENTE A PADOVA CHE DEVE ACCEDERE SOLO SALTUARIAMENTE (meno di una volta la settimana) ALLA ZTL Entro le 48 ore successive al transito, il disabile comunica all'ufficio Ztl, tramite fax al numero 049 8237725 o via mail utilizzando l'apposito modulo, il numero di targa del veicolo con cui è entrato in Ztl. utilizzando .

Come richiedere l’esenzione ticket?

E’ necessario recarsi presso la propria Asl di riferimento (rintracciabile grazie alla residenza) e presentare il verbale di invalidità o cecità.

Sono previste agevolazioni sul canone RAI per i non vedenti?

No, non è prevista alcuna agevolazione.

Sono previste agevolazioni sulle tariffe proposte dai gestori telefonici per i non vedenti?

Sì, ma solo a due condizioni: avere l’ISEE inferiore a 6.000 euro annuali, oppure avere più di 75 anni d’età.

Come ottenere ausili per la propria autonomia?

Nel caso si decida di acquistare degli ausili necessari per la propria autonomia (ad esempio misuratore di pressione, orologio parlante, bastone bianco etc) si può far riferimento alla sezione provinciale affinché venga fatta richiesta presso alcune ditte fornitrici. E’ anche possibile acquistare gli ausili in autonomia ed ottenere eventualmente l’agevolazione dell’IVA al 4%, a condizione però di usufruire già dei benefici legati alla legge 104, inoltre è indispensabile allegare alla richiesta dell’ausilio, non solo il verbale di invalidità o cecità, ma anche la prescrizione dello specialista in modo che l’utilità e l’accessibilità dell’ausilio stesso per il richiedente siano dimostrate prima dell'acquisto.